Se il Regno Unito e gli Stati Uniti d’America sono considerati come le capitali della musica rock, è indubbio che ormai Berlino rappresenta the place to be per quanto riguarda gli amanti della musica elettronica. Un movimento che esattamente da quando è caduto il muro attira giovani artisti e appassionati di musica da ogni angolo del globo.

Se è vero che la traccia indelebile lasciata da giganti come David Bowie e Iggy Pop, ma anche Ramones, Lou Reed e U2, nei loro rispettivi periodi berlinesi, ha contribuito ad affermare lo spirito rock/punk della città, con pietre miliari come Heroes e The Passenger ispirate proprio dalla vita nella capitale tedesca, è innegabile che Berlino sia oggi la mecca di tutto il movimento mondiale electro.

Artisti internazionali come Paul Kalkbrenner, Moderat e tanti altri sono di stanza fissa nella capitale, senza considerare il fatto che anche tra le strade e le stazioni metropolitane non è raro incontrare potenziali star che si esibiscono solo per il gusto di condividere la propria arte con le persone, come la giovanissima musicista di origini sudafricane Alice Phoebe Lou, a cui Il Mitte, il quotidiano di Berlino per Italofoni, ha dedicato un bellissimo articolo.

Berlino è anche l’eldorado per gli amanti di ogni genere di club. Si va dal leggendario SO36 dove si sono esibiti Iggy Pop e David Bowie, al mitico Berghain considerata la discoteca più hot del mondo, tra sesso, droga e.. elettronica.

I cultori del punk non potranno non visitare il museo dei Ramones, mentre i collezionisti di t-shirt musicali faranno sicuramente tappa al Blitz Boutique, storico negozio con una rassegna di t-shirt firmate da diversi artisti, fra le più assortite d’Europa.

Di seguito una playlist realizzata dalla redazione di -tastic, per darvi un piccolo assaggio del vero spirito berlinese. Enjoy!

(In collaborazione con Nino Segreto)